campionamento aerosol
campionamento sequenziale

Campionamenti di aerosol sequenziali o su filtro singolo.

Conforme EN12341:2014.

Campionamenti di aerosol configurabili con testa di prelievo PTS, PM10, PM2.5, PM1.

Campionamenti basso o alto volume, fino ad un flusso di 1000 l/min.

Compensazione automatica delle perdite di carico.

Monitoraggio Aerosol1
laser scattering

Monitoraggio real time aerosol. Misure certificare EN12341 – EN14907

Lo strumento misura in modo continuativo i valori di PM10, PM2.5, PM1.

Questa tecnologia non prevede l’utilizzo di sorgenti radioattive ed è quindi installabile e trasportabile in ogni ambiente. E’ installabile in rack 19″ per esterni, mezzi mobili, stazioni di monitoraggio.  Lo strumento completa l’informazione di massa (ug/m3) con l’analisi della distribuzione granulometrica da 0.25 um a 100 um in 31 classi dimensionali.

pcdd pcdf ipa pcb
puf sequenziale1

Campionamenti ambientali su membrana e su PUF o XAD2 per la frazione volatile.

DHA-80:

Sistema sequenziale (fino a qty 4 campioni sequenziali per PUF e XAD2 e qty 15 filtri su membrana).

DHA-77:

Campionamento su singolo filtro.

Compensazione automatica delle perdite di carico.

Manutenzione pompa solo ogni tre-quattro anni se uso continuativo.

contatori di particelle
cpc

PARTICLE COUNTER – I contatori di particelle aerodisperse sono indispensabili per la determinazione della composizione granulometrica delle particelle. Sono utilizzati per aerosol ambiente o nebulizzato, in applicazioni di monitoraggio ambientale o industriale, in laboratori, impianti di filtrazione, ricerca,…

Oltre alla distribuzione dimensionale delle particelle, sono in grado di misurare frazione inalabile, respirabile e toracica, con valori di massa di PM10, PM2.5, PM1, PTS e total count.

wer only
rain1

Strumento DRA-12: sistema di campionamento sequenziale di precipitazioni, pioggia, neve,…

Il sistema prevede il campionamento sequenziale programmabile in 32 o 64 contenitori. Tramite sensori meteo, lo strumento apre il vano di campionamento solo in presenza di precipitazioni, evitando la contaminazione dei campioni (ad esempio, per deposizione delle particelle aerodisperse) in assenza di precipitazione.

Le parti a contatto con il campione durante tutta la fase di raccolta e conservazione sono realizzate in PTFE o rivestite di PTFE.

Il sistema è climatizzato in modo da evitare il deterioramento del campione.

nanoparticelle
smps

Le nanoparticelle rivestono un aspetto fondamentale nella comprensione della composizione del particolato o aerosol, indicate in molte pubblicazioni come le più nocive. La strumentazione proposta è in grado di determinare la conta e la classificazione dimensionale a partire da 5 nm ed è composta da sistemi CPC (Condensation Particle Counter) e da una serie di dispositivi atti a discriminare la distribuzione dimensionale temporale, come DMA (Differential Mobility Analizer), SMPS (Scanning Mobility Particle Sizer), FCE (Faraday Cup Electrometer). Sono utilizzati in diverse applicazioni, sia ambientali che industriali e di ricerca.

smartstore
smart store3

Mediante sistema preparativo del campione brevettato, è possibile ottenere la medesima analisi eseguibile con ICP-MS, ma utilizzando un sistema TXRF. L’analisi mediante TXRF permette la conservazione del campione per successive analisi e per la creazione di un archivio temporale tramite software dedicato e QR code. In applicazioni ambientali, ad esempio, i campioni di particolato raccolto su membrana possono essere preparate mediante SMART STORE e successivamente inserite in un TXRF per l’analisi dei metalli. L’analisi ottenuta ha la medesima risoluzione e medesimo detection limit del metodo tradizionale.

combustione
analisi gas2

La serie di analizzatori proposti permette misure dei gas secondo le normative di riferimento.  I maggiori gas monitorati  sono CO – CO2 – CH4 – NO – NO2 – NOx – SO2 – O2 – HCl – H2 – N2O – CxH– VOC – Cl2 – CHF3 – H2S.

Le misure sono eseguite in conformità alle normative, ad esempio con ossigeno paramagnetico, sensori NDIR, PID.

Sono disponibili analizzatori portatili (per caldaie, biomasse,…) o fissi, per il monitoraggio in continuo di un processo produttivo, remotizzabile in sala di controllo o gestibile da remoto tramite chiave hardware/software da operatore. Calibrazione tramite miscele certificate.

sonde
sonde

Sonde di campionamento e monitoraggio gas, realizzate in Aisi, Titanio, PTFE, Vetro, Quarzo, Ceramica in conformità alle diverse metodologie EN.

Il materiale di realizzazione permette monitoraggi e campionamenti in ambienti ostili in presenza di condense acide o temperature molto elevate.

Le sonde sono disponibili con sistema di riscaldamento automatico o con controller separato, per un comoda selezione della temperatura di riscaldamento. Sono configurate con filtro in acciaio sinterizzato o ceramico e permettono la connessione rapida con la linea di campionamento a caldo, in modo da evitare la formazione di condense nei punti freddi di connessione.

DRYER
dryer

Gli analizzatori di gas di combustione prevedono la separazione della condensa dai gas monitorati. I sistemi dryer, essiccatori, permettono tramite effetto peltier di preservare il campione da analizzar , ed evitano la passivazione/gorgogliamento del campione gas in fase liquida. Comodi ed auto-configurabili, possono essere utilizzati in molteplici applicazioni di analisi gas.

diluitori
diluitore gas soluzoni

Le normative di riferimento e le richieste di accreditamento prevedono una calibrazione degli analizzatori gas, con frequenza minima annuale (specifiche del costruttore), e consigliano la verifica della taratura prima e dopo l’analisi a campo in modo da controllare eventuali derive o anomalie dello strumento. I diluitori gas sono comodi in quanto permettono di diluire la concentrazione del gas di calibrazione, in modo da poter verificare lo strumento su singolo punto o tramite curva di calibrazione multipunto.

campionamento gas
sequenziale solution

Il campionamento gas è indicato in ambienti di lavoro per la determinazione dell’esposizione del lavoratore ad una sostanza. La verifica dei TLV è fondamentale anche in ambienti esterni a tutela della salute dei cittadini. Il sistema sequenziale a 16 vie può essere completato con un dispositivo a 8 vie magnetiche, in modo da permettere monitoraggi di lunga durata non presenziati.

aerosol generatori
aerosol generator

I generatori di aerosol prevedono l’utilizzo di standard con tracciabilità NIST, come ad esempio le sfere di polistirene Latex (PSL), oppure di sistemi di generazione basati su Ossido di Tungsteno, come da normative EN.

Fondamentale per la verifica e validazione dei dati pre-post misure.

sistemi validazione contaparticelle
validazione

Le normative di riferimento e le richieste di accreditamento prevedono una verifica delle misure prima e dopo la campagna di misura, in modo da poter apprezzare l’eventuale deriva strumentale e ottimizzare quindi la valutazione dei dati.

Il sistema proposto, grazie ad un fattore di diluizione 1:400, permette la nebulizzazione di PSL tramite un atomizzatore e successiva diluizione con aria priva di umidità e filtrata da EPA full filter. Un potente software di calcolo verifica la risposta dello strumento e valida le misure.